Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2020

Pensieri del confinamento

Immagine
Non so perché, ma ci sono giorni in cui mi sento particolarmente tranquilla.   Deve essere il tempo, deve essere il caldo, deve essere l’età, deve essere la tristezza… E il tempo passa in questo periodo così strano, per dirlo in modo diplomatico. Arriva il virus, si perde lavoro, si perdono concerti, arrivano problemi… Ho perso tante cose, ho trovato cose nuove. La mia frustrazione ha bisogno di tranquillità per poter essere domata, capita, e usata come motivazione. In effetti se guardo la mia frustrazione da un punto di vista più introspettivo mi trovo davanti alla incapacità di agire e di reagire, che mi fa abbracciare nuove possibilità. Come si dice: è importate che sia capace di reinventarmi, per usare parole moderne. Ho guardato le notizie oggi. Un altro mondo che non mi aiuta sempre a capire, solo a soffrire. Bianco e nero, più nero che bianco comunque. Hanno bisogno di scrivere, fare notizia, fare business. A volte a scapito di altri. Se mi piacesse mangiare l