Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2019

Osservando il mare

Immagine
Guardo il mare quell’orizzonte infinito che da anni mi accompagna.
Che pensiero malinconico sapere che più in là di quella linea ci sono cari che pensano a me.
Seduta tranquilla osservo le acque, le onde spumeggianti, i colori forti e vivi, che cambiano secondo il movimento della luce del sole, che si sta spegnendo piano piano in questa giornata di inverno.
Ritorno sui miei passi, per il cammino di casa, sapendo che l’anno sta per terminare, e che uno nuovo già mi rincorre.
La pace interna è il mio nido, un bene che non voglio donare, solo condividere con chi non me la può rubare.
Buon anno…

L'altalena - Un pensiero per il mio nonno

Immagine
Un’altalena rossa e bianca di ferro che hai costruito per me. Ormai non c’è più, però io la rivedo e non la dimenticherò mai.
i miei piedi toccavano gli alberi, però io arrivavo al cielo. E ridevo cercando di andare più forte, di andare più in alto. Ti vedevo nell’orto, ero felice.
Un sorriso tranquillo, occhi chiari che mi controllavano, una voce accanto alla mia in giardino.
Mi raccontavi della guerra, della Russia, dei tuoi amici, delle carote nell’orto, e mi prendevi in braccio con tenerezza.
Mi ricordo il tuo viso, le tue mani, il vin brulé, le serate giocando a carte.
Oggi 30 anni fa ci hai lasciato. Ti penso, non ti dimentico perché sei parte di me, dei miei ricordi più belli, di un’infanzia modello vissuta con nonni attenti e pieni d’amore.
Grazie, grazie, grazie…

Per il mondo

Immagine
Ancora una volta salgo in un aereo che mi porta lontano da chi mi ama e vicino a chi mi ama.
Sono divisa, il mio cuore è diviso, una volta ancora, sparso per il mondo.
Distribuiamo il nostro amore, e lui non diminuisce, al contrario, aumenta.
Eppure non mi sento più ricca.
Sono sfinita, dalle lacrime e dalla tristezza dell’addio, dell’abbandono, dell’arrivederci a un quando che non conosco.
E torno alla mia vita, ai miei giorni, al mio amore, ai miei cuori di casa, che mi aspettano con lo stesso amore, senza condizioni, e senza un chissà.

In aereo - preghiera per papá

Immagine
Sopra queste nubi mi piace pensare di poter rivederti
un giorno, di poter tenerti ancora una volta vicino a me.
Non sei stato perfetto, tantomeno lo sono io. La vita ci mette a volte davanti a situazioni dure da capire, dure da maneggiare, dure da salvare.
Eppure ciò che conta alla fine del giorno e alla fine della vita, è ciò che resta nel cuore, anche se ce lo portiamo via.
Mi piace pensare che sei vicino a me, per sperare che le mie preghiere arrivino da qualche parte.
Il mio sogno più grande mai si potrà avverare. Non importa, te ne mando un altro, vediamo se in questo mi potrai aiutare.

Errori

Immagine
Ne abbiamo fatti tanti, forse troppi, ma forse non abbastanza.
Cosa sarei senza questi errori? Forse non mi troverei dove sono ora, forse non avrei imparato ciò che mi ha fatto crescere, capire, sapere.
Errori, figli di pensieri innocenti. Forse.
Errori, padri della frustrazione e del rimpianto, di emozioni forti che mi tolgono il fiato.
E poi arriva la voglia di rialzarmi, di volare, di dimenticare.
Non sarei ciò che sono oggi, senza quegli errori. Ne sono sicura. Ma perché li chiamo errori? Ho fatto il meglio che potevo, era la scelta di quel momento, e fanno parte della mia vita.
Solo il poi mi dice che erano errori.
Ho imparato a rialzarmi, a combattere, ad asciugarmi le mie lacrime e a leccarmi le mie ferite.
Tutto arriva, a volte proprio quando non te l’aspetti, perché quando si lotta per un valore, si impara, e mi rialzerò ancora, se ne avessi bisogno.
E allora dico grazie a tutti quegli errori che ho fatto, che non voglio ripetere, che mi hanno insegnato a essere quella che sono oggi.
E dico grazie ag…